Ceviche e altre nostalgie

Oggi cielo bigio e malinconia galoppante.

La prima canna da pesca me la regalò mio padre, avevo 12 anni. Una canna da pesca fissa, semplice, nulla di straordinario. Ma importante per me che non ne volevo sapere di passare le mie giornate da lucertolona e preferivo friggere me e i miei pensieri sugli scogli, in silenzio.

La seconda doveva essere una chitarra acustica. Il patto prevedeva che ottenessi  il massimo dei voti agli esami di licenza media: ovviamente mancai la chitarra per un soffio e, al suo posto, mi vidi regalare una canna telescopica con mulinello. Grande passo avanti per me e i miei pensieri.

Il primo ceviche l’ho pravato anni fa a Trujillo, Perù.

Avevo passato l’intera mattinata a fissare i pescatori di Huanchaco affrontare le onde sui loro fragili “caballitoso de totora”, antiche imbarcazioni preincaiche di totora pressata. Li osservavo dal pontile, lenza alla mano, incantavano. Poi il primo assaggio: ceviche de camarones.

La seconda volta lo mangiai in Messico, sulla lunga spiaggia di Nexpa.


Anche questa volta un’intera giornata a fissare il mare, io e la mia semplice lenza. L’intento era quello di guadagnarsi la cena. Fortunatamente, qualcun altro, che era riuscito meglio di me nell’impresa, usò la cortesia di condividere parte del suo bottino.

Avevo bisogno di esorcizzare tutta questa malinconia e, come sapete, questo è l’unico modo che conosco.

CEVICHE DE PESCADO

Ingredienti (dosi per 2 persone)

Preparazione

Pulite il pesce e tagliatelo in cubi di dimensioni di 1 cm, circa, spremete il lime versatelo sul branzino e lasciate macerare per 4 ore in frigorifero. Intanto, fate una brunoise con tutte le verdure e tritate finemente il coriandolo. Mettete la cipolla a bagno in acqua e un pizzico di sale, se volete  smorzare il sapore pungente e renderla più digeribile. Una volta pronto, unite il pesce alle verdure e al coriandolo, un pizzico di sale e un filo d’olio.

Per servire, preparate delle fette sottili di avocado maturo  con cui adornare il cebiche e delle  tortillas di maìs fritte (tostadas).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...