La nuova rubrica del lunedì-Meat Free Monday

Quando ci siamo conosciuti, lui era un carnivoro convinto, da due bistecche al giorno e la verdura-questa sconosciuta- io, invece, vegetariana senza pentimenti più per questioni etiche che di dieta, come piaceva credere ai miei genitori.

Se si sceglie d’esser vegetariani, bisogna farlo con criterio, perché una dieta sbilanciata può creare qualche vuoto qua e là ed io, purtroppo, l’ho imparato a mie spese. In otto anni non mi son mai degnata  di parlare con un nutrizionista, convinta che la mia scelta fosse corretta anche nel metodo.

Ora, pur avendo ripreso una regolare dieta onnivora, rimango comunque sensibile a tutto ciò che gira intorno a questa tematica, per questo parlare del Meat Free Monday  mi fa sorridere.

Quando Sweetie ne ha parlato la scorsa settimana, nel post della sua Torta salata di porri e ricotta , ho pensato che dato che non c’è più la rubrica della torta del lunedì, potevo approfittarne per fare una cosa buona e giusta e iniziare la rubrica del Meat Free Monday (letteralmente- Lunedì senza carne).

Che dite ce la farò a mantenere per più di due mesi la nuova rubrica?

GRATIN DI CARCIOFI AL LIMONE E PECORINO IMG_5750

Che i carciofi siano i miei fiori invernali preferiti, lo dovreste sapere già, quello che non sapete è che Lui non li sopporta affatto.

Certo non si tratta di una di quelle ricette eteree, che fanno da epilogo perfetto al Natale, ma quando si ha a che fare con bambini ultramaggiorenni allergici alle verdure, questa è una delle poche soluzioni che si può adottare per non incorrere in un “No, io non lo mangio”.

Ingredienti (dosi per 4 persone)

6 carciofi-2 patate- 500 ml latte- 200 g pecorino sardo-40 g farina- 40 g burro- 1 limone- 1 bicchiere di vino bianco secco- 2 tuorli- sale- olio extravergine- 1 peperoncino- 2 spicchi d’aglio.

Preparazione

Lavate il limone e pulite i carciofi dalle foglie e dai gambi, gli scarti teneteli da parte per farne una vellutata o un risotto.

Tagliateli a fettine e metteteli in ammollo in acqua acidulata col succo di limone (tenetene due fette da parte per dopo).

Fate scaldare l’olio in un tegame insieme all’aglio tagliato a fettine e al peperoncino spezzato, saltate i carciofi, insieme a le due fette di limone, e sfumate col vino. Eliminate le fette di limone, il peperoncino, salate e spegnete.

Cuocete le patate in acqua bollente per 15 minuti, scolate e lasciate raffreddare.

In un altro tegame preparate la besciamella: mescolate il burro morbido con la farina e non appena il roux sarà tostato, aggiungete il latte caldo, mescolando in continuazione con la frusta.

Allontanate dal fuoco e aggiungete 100 g di pecorino grattugiato e i tuorli d’uovo, mescolando ancora fino ad amalgamare bene il tutto.

Scaldate il forno a 200°C e preparate le cocotte distribuendo in questo modo gli ingredienti: besciamella, carciofi, patate a filetti, pecorino a scaglie.

Infornate per 10′, sfornate e lasciate riposare 10′ prima di servirle.

IMG_5766

Se ne avete voglia è ancora  possibile votare per la mia candidatura al contest di Grazia.it. Cliccate sul badge qui a destra e poi sul cuoricino accanto alla mia foto. Grazie!

Happy Meat Free Monday!

8 thoughts on “La nuova rubrica del lunedì-Meat Free Monday

  1. Eccomi qua!Questa mattina sono stata in tua compagnia più di quanto immagini😉 e penso che si, sicuramente ce la farai tutti i lunedì, vedrai!Mi piacciono le cucine piene di cose buone come la tua e poi le foto mi piacciono molto!Un bacio e a presto!Laura

    • Di nuovo buongiorno Laura!
      Spero che la mia compagnia possa rimetterti informa al più presto!
      Grazie per tutte le cose belle che mia hai detto.
      Io non ho tutta la tua esperienza e le tue parole mi aiutano a continuare su questa strada.
      Spero di leggerti presto,
      un abbraccio

  2. Mannaggia! A pranzo ci siamo mangiati i carciofi (il mio Lui invece li adora), altrimenti questo lo preparavo sicuramente per cena! Poco male: domani vorrà dire che si ricarcioferà!

  3. Pingback: Tarte tatin ai carciofi-Meat Free Monday | Con le mani in pasta

  4. Pingback: L’arte di arrangiarsi (ovvero vellutata virtuosa degli scarti) | Con le mani in pasta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...