Macine home made

Dovete sapere che sono una persona piuttosto monotona, ho dei gusti ben definiti e guai a cercare di modificarmi,  facciamo una prova?

Gelato: fiordilatte.

Ghiacciolo: al limone, ma non quello giallo, quello bianco, grazie .

Biscotti da colazione: macine o suoi surrogati, che sostituisco solo in presenza di dolci fatti in casa.

Questo non significa che non abbia provato gli altri gusti, o altri dolci, ma che rimango fedele ad un certo sapore ed è difficilissimo farmi cambiare abitudini.

Poi capita di discutere con un’amica della ricetta perfetta per fare dei biscotti da colazione.

Una come me votata a farsi crocerossina in ogni situazione, cosa poteva fare se non sentirsi tirata in causa all’istante?

Il problema in sè non erano tanto i biscotti, quanto il riprodurli senza creare un sicuro principio d’infarto per i troppi grammi di burro presenti nella ricetta.

Di biscotti ne ho provati davvero di ogni forma e colore, ma le macine home made erano rimaste lì, come un pallino fuori posto, perchè io, dopotutto, sono una persona seria e senza lo stampo giusto, non se ne fa niente!

Questo fino a ieri: poi capita di incappare nella soluzione quando meno te l’aspetti, che fai non la provi?

MACINE HOME MADE

(DI MONTERSINO, SWEETIE E UNAPICCOLAMELA)

IMG_6085

E la ricetta dove potevo scovarla se non nel blog di Sweetie?

Dovendo accontentare anche l’amica di cui sopra, ho diminuito le dosi del burro e dello zucchero e ho sostituito quello di canna al più raffinato zucchero semolato.

Io vi lascio la mia versione, ma se volete quella originale, date un’occhiata alla ricetta di Sweetie (e di Montersino)!

Ingredienti

485 g farina tipo  “0″- 170 g zucchero di canna- 160 g di burro morbido- 65 g amido di mais- 85 g di uova intere- 40 g panna fresca- 20 g sciroppo di glucosio (per me miele di acacia, non avevo lo sciroppo)- 2 g sale- 4 g lievito per dolci- la polpa di un baccello di vaniglia.

Preparazione

Lavorate il burro già ammorbidito, lo zucchero e il miele, dopo poco aggiungete le uova, la panna, il sale e la vaniglia. Lavorate fino a quando non si sarà formata una bella crema, quindi aggiungete la farina, l’amido e il lievito. Lavorate fino a quando non si formerà una palla.
Prendete l’impasto, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per 30 minuti.

Riscaldate il forno a 180°C.
Riprendete l’impasto e stendetelo ad uno spessore di 1 cm. Ricavate dei biscotti tondi, e poi fate un foro al centro con una formina più piccola oppure utilizzate l’apposito stampo. Trasferite i biscotti su una teglia da forno rivestita di carta.

Infornate e cuocete a 175°C per 15 minuti circa, sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.

IMG_6099

Vi starete domandando se hanno superato o no il test: insomma, sono o non sono biscotti perfetti per essere tuffati in mare di latte?

Io dico di sì, ma ora tocca a voi provarli!

7 thoughts on “Macine home made

  1. Non posso esimermi dal provare questa tua versione che giassò mi farà stampare il classico sorriso un pò ebete sul muso da biscotto godurioso.
    Ecco, magari non diciamolo a Montersino di quel MONTERSINO, SWEETIE E UNAPICCOLAMELA tutto su una riga! Sei una sagoma cara mia!🙂

  2. Sei proprio brava! Anche le macine mi proponi, che pure a me piacciono un sacco! Pensati che da piccola, non contenta del loro contenuto calorico, le farcivo con la crema al cioccolato fino a che non usciva dai buchetti!
    Mmmmh… Potrei farlo anche con questa ricetta.
    Poi dopo mi spieghi come fai ad “essere sempre sul pezzo”, io ormai aggiorno il blog ogni due settimane se va bene, sob!

    • Ti credo! Noi ieri per testarle a dovere le abbiamo ricoperte fin dove possibile con la marmellata di lamponi🙂
      A volte me lo chiedo anch’io e l’unica spiegazione che riesco a darmi è che scrivere e cucinare sono le due cose che riescono più naturali (e che sono una testarda incurabile,ma questa è un’altra storia!),
      a presto!

    • Grazie Anastasia!
      Devo dire che in effetti sapevano il fatto loro…in quanto alla bellezza io il merito lo do allo stampo,senza sarebbero stati dei semplicissimi biscotti tondi🙂
      A presto!

  3. Pingback: Merende e merendine | Con le mani in pasta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...