Una vittoria non è mai cosa da poco

Se ieri mi sembrava d’aver perso il dono della parola, oggi le parole non so più dove metterle!

Ne ho a ceste: in corsivo, come me, colorate e bizzarre.

Oggi mi godo una piccola felicità: il mio giovane blog si è aggiudicato il I° premio nella categoria Green Food per i Foodblog Awards indetti da Malvarosa Edizioni.

Ho impiegato due giorni buoni a crederci- soprattutto perchè se date una sbirciata alla lista coi nomi dei blog vincitori il mio è stato erronamente segnalato- ma dato il calibro dei vincitori non possso che ritenermi soddisfatta.

E dato che la cuoca/festeggiata sono io, io dico Guinness! E dico scampi! (che un po’ di sana incoerenza non guasta mai…)

LINGUINE CON SCAMPI ALLA GUINNESS

IMG_6481

Questa ricetta è una rivisitazione di un vecchio adagio, uno dei piatti più in voga nella piccola birreria dove lavoravo anni e anni or sono… sono sicura che il mio mezzo cervello non avrà difficoltà a ricordarlo!

Perchè questo piatto?

Perchè è rapido, elegante e vizioso.

E io avevo bisogno di sedermi e assaporare con calma il gusto piacevole di questa vittoria.

Ingredienti (monodose)

3/4 scampi freschi- 80 g linguine- 100 ml Guinness- 50 ml panna frescca liquida- 1 spicchio d’aglio-olio extravergine d’oliva- sale- pepe nero macinato al momento.

Preparazione

Portate a bollore una pentola piena d’acqua, salate e tuffatevi le linguine.

Mentre cuociono, pulite gli scampi, con la mano staccategli la testa dalla parte addominale, detta coda, eliminando anche il budellino che troverete in mezzo, di colore verde scuro (non c’è nulla di più tremendo che mangiare i crostacei e sentire quell’effetto sabbiolina in bocca).

Mettete a soffriggere l’aglio in un filo d’olio, aggiungete gli scampi e, una volta rosolati, sfumate con la birra. Lasciate cuocere un paio di minuti, poi aggiungete la panna, salate e pepate.

Trasferite le linguine nel tegame con il sugo di pesce, saltatele e servite ben calde, magari con un tocco di prezzemolo (io non l’avevo).

IMG_6477

E dato che se dico birra, automaticamente attacco a cantare, cantate con me questa canzone.

“…mi piace restar qui sullo stradone, impolverato,

se tu vuoi andare, vai!…”

18 thoughts on “Una vittoria non è mai cosa da poco

    • Ma dai?Bravissima!
      Non mi ero accorta, o forse avevo visto un sito simile al tuo ma rimandava ad un altro (che casino!)
      Io ci sarò sicuramente,verrò con mia sorella,così ci conosceremo di persona😀 (ovviamente se vieni anche tu,eh?!)

      • Anch’io ssarai dovuta venire col marito. Non ho ancora ben capito se ha scelto di restare coi figli per il mio bene o per il suo😉
        Pure per me sarà la prima occasione…sono un po’ emozionata!

  1. Pingback: Guinness for my Goodness! | Sweetie's Home

  2. Pingback: Guinness for my Goodness | Con le mani in pasta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...