Vellutata di topinambur e funghi-Meat Free Monday

Non è il classico lunedì.

Parlare di vellutate quando nella testa ti girano immagini di torte e candeline da soffiare, diventa più difficile del previsto.

Soprattutto se le candeline sono una mano e poco più di figlio n.1. Queste cose hanno un effetto emotivo devastante su noi povere mamme imperturbabili!

Taglio le verdure e sono nel mio letto d’ospedale, sfinita, rammendata, a lottare con un’emozione che nessuno nella vita era riuscito a trasmettermi fino a quell’istante.

C’è tutto un mondo dentro la frase “Solo una madre può capire…”: io lo guardo diventare grande, imitare il mio tono di disappunto col fratello minore o ripetere a qualcun altro uno dei miei insegnamenti, con quel tono ingenuo ma sicuro di sè, e mi gonfio il petto come se mi avessero appena appuntato la medaglia più lucente.

Così scusate se divago invece di raccontarvi la storia di questa zuppa, ma ci son regali da incartare, torte che meritano di finire in forno…insomma, cose importanti da fare!

VELLUTATA DI TOPINAMBUR E FUNGHI

IMG_6567

Il topinambur è la radice dell’Heliantus tuberosus, viene anche comunemente chaimato carciofo di Gerusalemme o rapa tedesca, e, per profumo e sapore, ricorda infatti quello del più nobile carciofo.

Esistono due varietà: una bianca precoce, reperibile da fine agosto, e una bordeaux, striata, sul mercato da novembre fino alla primavera.

IMG_6551

Innumerevoli sono i benefici: si tratta di una radice quasi totalmente priva di grassi, ma ricca in sali minerali e fibre. Diuretico, molto adatto per le persone con reumatismi, ritenzione idrica o diabete , non contiene amido, ma contiene inulina, un carboidrato complesso di catene molecolari di fruttosio (una forma di zucchero che si trova nella frutta).

Il fiore è giallo e ricorda molto il “fratellastro” girasole, potreste incontrarlo in natura molto più facilmente di quanto crediate,quindi…occhi bene aperti!

Ingredienti (dosi per 4 persone)

500 g topinambur- 4 patate piccole- 1 porro- 100 g funghi porcini o prataioli (io ho utilizzato i nostri funghi porcini surgelati)- prezzemolo- 1 cucchiaio di farina di castagne- pepe bianco- sale – 1 litro di brodo vegetale- olio extravergine d’oliva.

Preparazione

Pulite il topinambur dalla pellicina esterna, pelate le patate, lavate le verdure e tagliatele a cubetti. Affettate il porro e fatelo soffriggere in un filo d’olio. Calate le verdure a tocchetti e, una volta insaporite, copritele con il brodo e cuocete fino a quando siail topinambur, sia la patata saranno diventate morbide. Aggiustate di sale e spegnete.

In un tegame a parte, fate saltare i funghi in un filo d’olio, sfumate col brodo e aggiungete la farina di castagne e il prezzemolo. Salate e pepate.

Passate con un frullatore a immersione, guarnite coi funghi e servite.

11 thoughts on “Vellutata di topinambur e funghi-Meat Free Monday

  1. Il topinambur è stata la piacevole scoperta di quest’anno: buonissimo! E non ho ancora avuto l’occasione di provarlo sotto forma di vellutata.
    Come ti capisco: i nostri figli sono un pezzo di noi e vederli crescere è una gioia. Anche io sto organizzando la festa del mio secondogenito!

    • Per me è stata davvero una bella scoperta,un carciofo molto più delicato al gusto,veramente un piacere!
      E’ verissimo quello che dici: vederli diventare grandi è un’emozione che non si riesce a spiegare a parole…e io che pensavo di essere immune a certe cose!😉
      Auguri anche al tuo secondo!

  2. Ci stavo proprio pensando oggi… Mi chiedevo: troverò ancora i topinambur di questo periodo ? La ricetta con molta probabilità, oltre ad infondere un certo languorino degno di nota, ha insita la risposta al mio dilemma giornaliero… Slurp! Non li ho mai assaggiati ed è una curiosità che voglio togliermi… ma che bontà dev’essere questa vellutata?? Vado, esco, cerco e compro 🙂

    • Ciao Annalisa e benvenuta!
      Sono felice di averti saputo dare delle risposte. La vellutata è davvero delicata,posso dire con estrema certezza che non te ne pentirai🙂
      (però magari tu dammi comunque un tuo onestissimo parere, così fughiamo qualsiasi dubbio ;D )

  3. mi è sceso un lacrimone grosso così al ricordo di quel giorno, della tua faccia provata ma con un’espressione che non avevo ancora visto sul tuo viso..e quel crotalino che oggi è praticamente un ometto!!

    ah, ho comprato i topinambur..🙂

  4. Eccomi, zuppa fatta! il topinambur è un tubero tenero e simpatico🙂 però il suo sapore non è esattamente nelle mie corde..forse è solo questione di abitudine.

  5. Pingback: Vellutata di topinambur | Sweetie's Home

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...